Una ragazza tempestosa

La calma è apparente, si avverte inquietudine nell’aria, le tenebre cadono dal cielo come una tempesta tempestosa: ci sono degli amici al bar; il clima è ricco di sospetto: una luce si accende.
La luce è illuminante, illumina le menti come la rabbia che si scatena – da parte dei tre ragazzi – alla visione delle scena, quasi idilliaca dal punto di vista figurativo, ma sconcertante dal punto di vista emotivo.
Luce come oscenità, presente anche sui muri che affiancano un locale: un locale a luci rosse dove una ragazza mette in vendita il proprio corpo, dietro una vetrina che ispira trasparenza.
Una trasparenza fin ora negata; la ragazza, amante infedele, spuria e ingannevole dei tre ragazzi contemporaneamente: e loro non ne sapevano nulla, per loro era amore vero!
Luce è verità; verità è luce.