Offrire un gelato

Una sceneggiatura

A piedi, serata estiva, centro città, con un gruppo di amici.
Andrea: Marta andiamo a prenderci un gelato?
Marta: si lo voglio!
Alessandro: dai vengo anch’io.
Andrea: veramente l’ho chiesto a Marta perchè volevo offrirglielo e se vieni pure tu mi sento in dovere di offrirlo anche a te ma credo di non avere soldi a sufficienza.

Attimo di silenzio.
Andrea controlla in tasca e gli escono 20 euro.
Andrea: in realtà credo di volerlo offrire solo a Marta.

Attimo di silenzio misto a stupore.
Alessandro (accenna una risata): Ma io non lo voglio offerto!
Andrea: ti piace Marta?
Alessandro: noo!
Andrea: hai paura che ci provo con Marta e pensi che la tua presenza possa impedirmelo?
Alessandro: no, ma che dici!?
Andrea: Marta andiamo a prenderci questo gelato?
Marta: Siiii!

In gelateria.
Andrea: un cono per favore.
Il cassiere: 2 euro.

Andrea paga il cono.
Andrea: Marta tu cosa vuoi?
Marta: una coppetta!
Andrea: io intando vado a prendermi il cono.

Sulla via del ritorno.
Marta (sarcastica): ah comunque grazie per la coppetta e per soprattutto per averci provato!
Andrea: ringrazia Alessandro.

Voce fuori campo: Che piacere c’è a fare quel che il prossimo si aspetta?

Serata successiva, situazione equivalente alla serata precedente.
Andrea: Laura ti va di andare a prendere un gelato?