Big One Scooter Racing

Ed ecco la prova dello scarico di punta della Big One. Lo scarico Scooter Racing vincitore dell’ultimo campionato nazionale scooter cross. Dovrebbe quindi garantire il massimo rendimento abbinata ad un gruppo termico 70cc con fasatura spinta da coppia o almeno abbinata ad un motore con molta coppia.
Per i più pignoli o curiosi che vogliono sapere il diametro del polmone, bene, è di 95mm (l’Evolution per Minarelli è 95mm anch’essa.). Non do altre misure.
E comunque purtroppo noi per adesso dobbiamo accontentarci di testarla su un gruppo termico originale. Probabilmente in futuro verrà implementata una prova di questa espansione con gruppo termico maggiorato e accuratamente rifasato da coppia.
Appena tolta dalla scatola si dimostra come espansione con finiture ottime, polmone di dimensioni generose, collettore anch’esso abbastanza grande come dimensioni e attacco al gruppo termico separato dal resto dell’espansione (più piccolo della seconda parte del collettore, unica scelta che non capisco), serrabile con una semplice molla. Il terminale è in alluminio con marchio della ditta (ovviamente Big One) e il peso di tutta l’espansione non è eccessivo, anzi, è abbastanza leggera, paragonabile a Polini Evolution e Malossi MHR. Ovviamente al suo interno non presenta paratie di silenziamento ma è un’espansione pura.

La prova è stata effettuata su questo scooter con questa configurazione:

  • Benelli 491 Racing LC.
  • Gruppo termico originale.
  • Carter raccordati per gruppo termico Polini Evolution 70cc e barenati a 75,5mm, zona del pacco lamellare raccordata con i travasi secondari del gt.
  • Volano originale Yamaha tornito da 101mm a 97mm.
  • Albero motore RMS Super Racing a spalle piene con inserti in nylon e spinotto 10mm.
  • Cuscinetti SKF C4 ad alta velocità e paraoli SKF.
  • Scarico Big One Scooter Racing.
  • Pacco lamellare originale con lamelle Polini da 0,30mm.
  • Carburatore Dell’Orto PHVA 12mm con getto massimo 82 e spillo alla tacca centrale, vite aria svitata di 2 giri.
  • Filtro a cono Mitam.
  • Aria manuale Polini.
  • Ruota libera dell’avviamento eliminata.
  • Puleggia fissa tornita e alleggerita.
  • Campana RMS tornita internamente.

Dopo aver accuratamente montato la bellissima espansione abbiamo cominciato ad intraprendere la taratura e la carburazione del mezzo.
Avendo montato il filtro conico causa rottura della scatola di aspirazione originale la carburazione ha dovuto essere rivista montando un getto massimo da 82 punti. Lo spillo invece è risultato in posizione ottima nella tacca centrale. La vite aria è stata svitata di 2 giri mentre il getto del minimo è rimasto ovviamente l’originale.
La taratura migliore invece è risultata essere l’abbinamento rulli da 4,7gr e molla di contrasto Malossi bianca.
Le mollette della frizione invece sono rimaste originali, perchè la campana montata (RMS) è stata tornita internamente ed ora attacca più in alto la frizione, permettendoci di non montare mollette rinforzate.
Passiamo ora alle prestazioni riscontrate:
rispetto al componente di serie, anche col 50 originale, ha saputo dare parecchia coppia e accelerazione…..ma anche spunto da fermo ed allungo, che infatti è migliorato di circa 15Kmh al tachimetro. Veramente un otttimo risultato, visto che lo scooter arriva a 100Kmh di tachimetro con coppia davvero notevole per un 50cc originale!
Nonostante sia un’espansione da coppia abbiamo dovuto girare con una taratura abbastanza “spinta” che fa girare il motore abbastanza alto di giri. Tutti i componenti della trasmissione sono rimasti originali (tranne ovviamente gli elementi di taratura).
Io mi ritengo davvero molto soddisfatto di questo componente e aspetto solo l’occasione di ricomprarmi un 70cc e un carburatore maggiorato per testare le effettive potenzialità di questo scarico, che potete seriamente analizzare comunque nella prova di Max.
Non ci resta che ringraziare la Big One per averci fornito a titolo completamente gratuito l’espansione per il test.